Tag: danni a terzi

28 Apr 2020

Polizza globale fabbricati: è obbligatoria?

Da quali danni copre e quando è opportuno sottoscriverla


Sul mercato esistono vari tipi di polizza che forniscono differenti prodotti assicurativi pensati per i fabbricati, la più conosciuta è definita globale fabbricati.

In piccoli stabili, gestiti in prima persona dai condomini, capita che non sia stata sottoscritta alcuna polizza. Se lo stabile è gestito da un professionista generalmente è dotato di una polizza globale fabbricati.

Ma esiste per il condominio l’obbligo di assicurarsi per i rischi dai danni che può procurare? La risposta è no, ma è opportuno farlo.

Cerchi un Amministratore: chiama il 370 331 7137 o compila la form nella pagina dedicata cliccando su questo link per richiedere un preventivo

Ma quali sono i rischi che una polizza globale fabbricato deve coprire?

Perché tale polizza sia pienamente efficace deve contenere le seguenti coperture:

  • Responsabilità civile verso terzi, con un importo adeguato anche per rischi che abbiano rilevanza penale;
  • Perimento parziale o totale dell’edificio con ricostruzione al nuovo con un adeguato valore assicurato;
  • Ricerca e ripristino di perdite occulte;
  • Danni da spargimento di acqua condotta e da occlusione;
  • Danni da eventi atmosferici come trombe d’aria o sovraccarico per la neve;
  • Danni da fenomeni elettrici, incendio da corto circuito, scoppio e danni da fulmine su parti elettriche, centraline cancelli, caldaia condominiale;
  • Atti vandalici e responsabilità civile.

Cerchi un Amministratore: chiama il 370 331 7137 o compila la form nella pagina dedicata cliccando su questo link per richiedere un preventivo

In genere le coperture che interessano realmente il condominio fanno parte di pacchetti che ne possono contenere anche di inutili. Nella sottoscrizione della globale fabbricati verifichiamo che, ad esempio, non sia prevista la copertura da terremoti, se non siamo in zona sismica, o da smottamenti, se l’edificio non è in collina.

Altra cosa da considerare nella scelta è la presenza della franchigia. Se questa è troppo alta rischia di rendere inutilizzabile la polizza nel momento del bisogno. A polizze troppo economiche può corrispondere una franchigia troppo elevata.

Nel momento in cui si verifica il sinistro bisogna tempestivamente notificare all’assicurazione, con Pec o raccomandata, quanto avvenuto per l’attivazione della polizza.

Dopo aver verificato quanto e successo e rimosso le cause che hanno provocato il danno, si dovrà fornire al perito dell’assicurazione la documentazione, anche fotografica, per ricevere la liquidazione prevista dal contratto sottoscritto.

Si tenga presente che i danni ai provocati ai terzi sono sempre risarcibili, mentre i danni  a chi ha provocato il sinistro non sempre.

Cerchi un Amministratore: chiama il 370331 7137 o compila la form nella pagina dedicata cliccando su questo link per richiedere un preventivo